Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘usui system’

IMG_20140706_130245Da quando ci trascorsi un paio di settimana, più di 10 anni fa ormai (ero pure incinta!), Tenerife divenne un pensiero fisso, ogni qualvolta mi diventava “pesante” vivere in un Paese così in declino come il nostro.

Ma non ho mai pensato, sul serio, di andarci a vivere; piuttosto, Tenerife l’ho sempre sentita come una meta splendida per integrare il lavoro energetico che, nei miei seminari di ReiKi, Usui System, si attiva sensibilmente.

Ma io mi occupo di contenuti, di formazione, di gestione didattica. Non posso occuparmi anche della parte organizzativa di un viaggio! E l’alloggio, e come muoversi una volta arrivati in aereoporto, e cosa fare nelle pause del corso…

bannerEnergyandWellnessEnergy and Wellness è un progetto di vacanza-studio, nato da alcuni anni.

L’ho concepito rivedendo il mio rapporto con il fatto stesso di insegnare ReiKi “come si deve”.
Non sono pignola, nè perfezionista, anzi. Tuttavia, amo profondamente fare le cose sempre al meglio delle mie possibilità.

Le palestre, i “centri yoga”, le sale di hotels NON sono il mio spazio migliore. Figuriamoci! Sono andata via dalla mia AMATA Bologna perché l’aria e il clima erano diventati innaturali. E Bologna è la parte più intima di me!
Sono una capace di lasciare ciò che ama, per un “bene superiore”. E’ così.

Dunque, grazie all’esperienza maturata dal 1995 in avanti nell’insegnamento di ReiKi, ho pensato a cosa davvero mi avrebbe emozionata, nell’attivare al 1°livello le persone. Con quali persone mi sarebbe più piaciuto avere a che fare, in quale energia muovermi, quali stati d’animo e quali risultati condividere…

colazione-barNacquero così occasioni come la Sicilia, l’Umbria, la Toscana… ma non ero ancora soddisfatta, perché in un modo o nell’altro dovevo sempre farmi carico anche di una parte organizzativa.

Non che mi difettino esperienza e competenza, per organizzare eventi.

Ne ho un discreto bagaglio. MA con l’energia vitale, ho notato, molto meglio è se chi poi dovrà supportare tutto il processo energetico del corso ha “solo” questo, di cui occuparsi.

collage-energy&wellness2Capita così che, quando le cose son pronte, si uniscono 🙂 e, alcune settimane fa, comincio a seguire con interesse una pagina Facebook dedicata proprio a Tenerife e alla possibilità di andarci, facendo escursioni, conoscendo l’isola, completamente seguiti, dall’arrivo alla partenza.

Mi piace, la cosa, prendo contatto, ci sentiamo, ci vediamo, ci scriviamo. Scopro che sono originarie di dove abitavo prima del mio ultimo trasloco, che abbiamo una cara amicizia in comune… Insomma, qualche settimana e prende forma, ora definitivamente, ENERGY AND WELLNESS A TENERIFE!

logoreikiDa sabato 24 ottobre a sabato 31 ottobre 2015 – Playa San Juan de Tenerfie, ci godremo uno splendido percorso alla scoperta delle potenzialità che ciascuno di noi ha, e di quelle che ReiKi sviluppa nel benessere e nel riequilibrio energetico.
Ma la scoperta, che già è emozionante e sorprendente, non si ferma qui!
Scopriremo il Teide, vulcano maestoso e potente. La costa selvaggia, i paesini patrimonio dell’UNESCO, la spiaggia, l’oceano, la cucina locale…

Abbiamo, di comune accordo con eguale entusiasmo, stabilito una quota di partecipazione che menodicosinonsipuò! Forniamo assistenza pre-durante-post vacanza studio.
Il livello degli alloggi è notevole, il luogo decisamente ameno…

Insomma, se avete idea di fare una settimana di ferie, da sabato 24 a sabato 31 ottobre, noi vi proponiamo un programma fantastico, e un prezzo altrettanto fantastico! Per saperne di più, per ricevere programma dettagliato e quote, per fare richieste ecc. trovate tutto a questa pagina.

PS: 6 persone soltanto, per questo primo appuntamento a Tenerife! Voglio godermi l’isola anch’io! 😉

 

LocandinaReiKiTenerife

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Read Full Post »

Immagine

Sono sul web dal 1998, proprio con ReiKi!
Il primo sito che ho progettato l’ho fatto con Front Page Express e si trattava di un sito su ReiKi.
Nel 1998 si trovavano decine di portali che ti permettevano, GRATIS, di realizzare cose discrete.
Nel 1998 la tecnica di Usui (il ReiKi, Usui System of Natural Healing, appunto) stava cominciando a diffondersi in Europa, tanto che Phillys Furumoto aveva deciso di lasciare liberi i maestri da lei iniziati di prendere anche strade che si discostavano dagli insegnamenti tramandati da Hawaio Takata.
Nel 1998 c’erano molte persone che avevano incontrato ReiKi per vie poco limpide, con maestri poco preparati o molto presuntuosi.
Così, dal 1998 in poi, ho raccolto così tante richieste, in rete.
E spero di aver risposto soddisfacentemente tutte le curiosità, tutti i dubbi, tutti i tecnicismi che ho potuto raccogliere dal popolo del web.

Dai vari siti, pubblicati online nel 1998, al progetto della più spettacolare web community: superEva!
Dal 2002 mi ha vista tra le prime guide (persone esperte di un argomento) a scrivere sul suo portale. Ho ricoperto per un paio d’anni anche il ruolo di tutor, in questo progetto che, veramente, ha rispecchiato lo spirito di quel tempo, e che purtroppo – sempre al passo con i tempi – dopo alcuni anni ci ha licenziate tutte (le guide) e ancora oggi potete leggere i miei interventi di quegli anni.
Datati, gli interventi. Ma molto recenti le pubblicità 😉

Per quanto abbia sempre sostenuto che ReiKi, come l’amore, è meglio “se si fa” piuttosto che se “se ne parla”, ho scritto tanto, ho risposto a tante domande online. Voglio raccontarvi un po’ del mio essere ReiKi master, usando i testi di uno storico sito di ReiKi (www.imparare-reiki.it, che ho deciso di non rinnovare) e vi incollo un paio di link di cui sopra.

(altro…)

Read Full Post »

REIKI è un tecnica

L’AMORE è un sentimento profondo IN NOI che deve essere riscoperto, curato e riconosciuto.

Non facciamo confusione !!!

La felicità è amore, nient’altro.
Felice è chi sa amare
Amore è ogni moto della nostra anima in cui essa senta se stessa e percepisca la propria vita.
Felice è dunque chi è capace di amare molto.
Ma amare e desiderare non è la stessa cosa.
L’amore è il desiderio fattosi saggio; L’amore non vuole avere; vuole soltanto AMARE.
Herman Hesse

Read Full Post »

ReiKi ha mosso i primi passi, come Sistema di auto guarigione naturale, più di un secolo fa, in Giappone grazie a Mikao Usui.
Altri tempi, altri luoghi, decisamente differenti dall’occidente del 3°millennio nel quale noi ci stiamo muovendo.

Ma l’Energia non ha nè tempo, nè luogo…

Ed INTERNET è straordinaria perchè permette uno scambio di informazioni enorme, perchè consente di condividere le proprie esperienze con tanti senza doverli per forza incontrare tutti di persona.
Certo, quando la RETE è usata per condizionare, pubblicizzare, violentare, insultare ecc. mostra una faccia che non vorremmo vedere.
Ma così è, per ogni cosa, anche per chi insegna REIKI o lo pratica in quanto “umano”.
Quindi, se amate REIKI e soprattutto vi piace scambiare opinioni ed esperienze accomodatevi nel FORUM di superEva, per il portale REIKI !

Chi preferisce una visita più personalizzata, le numerose sezioni rubricate a sinistra permettono di approfondire per temi (e sotto gruppi) diversi aspetti dell’antica arte di Usui, sul web e nel mondo; QUI leggerete testimonianze dirette: numerose descrizioni di ReiKi inviate direttamente dai nostri utenti.

Se avete maggior interesse ad utilizzare il portale per la sua potenzialità di divulgazione affidandogli i vostri annunci e le vostre segnalazioni QUI troverete le istruzioni per inviare e pubblicare gratuitamente quanto di vostro interesse.

Per sapere quanto è frequentato il portale italiano di REIKI potete dare uno sguardo a quanto già pubblicato ed alle domande frequenti (F.A.Q.).

Credete impossibile che tutti possano imparare a riequilibrare l’energia con le proprie mani?

Vi siete chiesti se, davvero, tutti possano sentire scorrere l’Energia Vitale e se, veramente, ReiKi contribuisca ad iniziare processi di guarigione, addirittura senza controindicazioni ?

Volete approfondire l’affascinante mondo dell’energia vitale ?

B E N V E N U T I

Troverete a vostra disposizione, su questo portale, un servizio GRATUITO di supporto, ricerca e informazione.

REIKI non è una medicina naturale, non una setta esoterica, nè un fenomeno new age o una disciplina orientale … REIKI è un “sistema”, una tecnica semplice e straordinaria per recuperare tutta la propria vitalità, la propria autodeterminazione, il proprio equilibrio energetico e ristabilire così un circolo virtuoso di benessere psichico, fisico, spirituale.

Medici, casalinghe, psicologi, operai, giornalisti, attori, cantanti, infermieri … è un fenomeno in larga diffusione.

E, come per tutti gli straordinari strumenti che la Natura ci ha messo a disposizione, la bontà dell’uso che nefacciamo, alla fine, dipende solamente da noi !

Qui le sezioni attive del portale superEva REIKI.

Read Full Post »

Cosa spinge a prendere il primo livello ReiKi?
Cosa invece ne tiene distanti le persone ?

ReiKi ha mosso i primi passi, come Sistema di auto guarigione naturale, più di un secolo fa, in Giappone grazie a Mikao Usui.
Altri tempi, altri luoghi, decisamente differenti dall’occidente del 3°millennio nel quale noi ci stiamo muovendo.

Ma l’Energia non ha nè tempo, nè luogo…

Ed INTERNET è straordinaria perchè permette uno scambio di informazioni enorme, perchè consente di condividere le proprie esperienze con tanti senza doverli per forza incontrare tutti di persona.
Certo, quando la RETE è usata per condizionare, pubblicizzare, violentare, insultare ecc. mostra una faccia che non vorremmo vedere.
Ma così è, per ogni cosa, anche per chi insegna REIKI o lo pratica in quanto “umano”.
Quindi, se amate REIKI e soprattutto vi piace scambiare opinioni ed esperienze accomodatevi!

Read Full Post »

Tralasciando le differenze che, nel corso dei decenni, hanno moltiplicato “i modi di fare reiki” nel mondo, fondamentalmente inparare ReiKi al primo livello significa …

  • ricevere le “iniziazioni”; trattasi di cerimonie tramandate da maestro a maestro (nel mio caso, ad esempio, da Usui, Hayashi, Takata, Furumoto e Moccia) nelle quali vengono aperti i canali energetici.
    E’ solo in questo modo che REI può ricongiungersi pienamente a KI e ritornare a fluire, con tutta la potenza dell’energia vitale nel corpo fisico, promuovere e sostenere la guarigione GLOBALE.
  • imparare la tecnica; principalmente le tecniche di base.
    Si tratta di posizioni delle mani, codificate nel corso dei decenni da parte dei maestri, i quali hanno sperimentato – soprattutto empiricamente – la corrispondenza tra posizioni, passaggi di energia, blocchi emotivi e blocchi fisici …
  • condividere l’esperienza del passaggio dell’energia vitale nel proprio corpo fisico con altre persone che, proprio perchè impegnate nella stessa esperienza ma DIVERSE da noi possono, se desideriamo coglierli, offrirci feed back davvero interessanti su quello che siamo, su dove ci troviamo nella nostra vita, su cosa ne abbiamo fatto della nostra verità … i palmi delle mani che iniziano a “vibrare” di un calore diverso dal solito, le emozioni che affiorano chissà perchè e chissà da dove …
  • imparare la storia di questa ri-scoperta che un tale – secondo la mia formazione Mikao Usui ^__^ – ha portato di nuovo in attività alla fine del 1800.In questo c’è anche la parte che riguarda la discendenza, la “genealogia” come maestri ed allievi.
    Genealogia che, spesso, fa sorridere o trovare da ridire a qualcuno.
    Ma credo che questo nasca soprattutto dall’oblio di come le proprie radici siano importanti per la determinazione di ciò che siamo.
    Se io dico, ad esempio, che ho appreso ed insegnato ReiKi secondo la tradizione dei Maestri Usui, Hayashi, Takata, Furumoto e Moccia non do una garanzia sul mio tipo di lavoro, dato che potrei essere comunque una gran disgraziata, in perenne processo con l’amore, i soldi, la vita, il successo, dio ecc.

    Ma dico da dove viene la forma di ReiKi che ho appreso ed insegnato.
    E non dico, nemmeno, che questa è la discendenza “migliore” nè che ne esiste una peggiore.

    Ma che io vengo da lì, certamente.
    Alcuni (non pochi) maestri “apparecchiano” un tavolo, quando fanno la presentazione ed il seminario, sul quale “espongono” le foto dei maestri dai quali discendono.
    Dipende, certo, dal sentimento con il quale si compiono i propri gesti.
    Personalmente, e per quei maestri che conosco bene, ciò rappresenta – nè più nè meno – un tributo alle radici dalle quali ho appreso la tecnica, la disciplina, il sistema REIKI.
    Come un tempo (ed in alcuni luoghi ancora ora) si usava mettere la foto del padre, del nonno, il bisnonno ecc. su di una mensola, e magari con una lucetta accesa davanti.
    Radici, discendenza, appunto.
    Null’altro.

  • Praticare i trattamenti.Tutto il resto è vita, esperienza, cammino, scelta, guarigione … e ciascuno – anche se molto spesso farebbe comodo diversamente – è pienamente artefice e responsabile di quello che fa entrare nella propria vita.
  • Read Full Post »

    In questi anni di esperienza diretta con le persone è emersa, oltre all’entusiasmo di chi è riuscito ad ottenere buoni risultati impegnandosi costantemente con questo strumento, anche una una scarsa confidenza con “cosa sia ReiKi”.
    Anche da parte di chi REIKI pare lo abbia incontrato.
    In parte, forse, a causa delle tante mode e forme che si presentano ogni giorno “sul mercato”; in parte per una prerogativa intrinseca dell’energia, che supporta ciò che è in essere e quindi per ciascuno è qualcosa di diverso …
    Abbiamo ritenuto opportuno puntualizzare alcune cose che, forse, potranno aiutare a farsi un’idea semplice su ReiKi.
    Magari utile per poter partire e ricercarne una propria: su ciò che l’Energia Vitale è, e di come, nel corso della nostra esistenza, tendiamo a relazionarci con essa.

    Per funzionare REIKI è divenuto un Sistema (Usui per la guarigione naturale – per quel che ci riguarda) ed un sistema prevede un lavoro codificato, dei passaggi, delle “iniziazioni” anche quando queste non vengono così chiamate.

    Lavorare su di sè con l’energia del sistema Usui per l’autoguarigione naturale fa passare i dubbi su qualsiasi questione in discussione riguardo a ReiKi.

    Molto spesso, ho visto il fatalismo e l’irresponsabilità sostituiti con gran leggerezza alla capacità di cogliere gli insegnamenti che la vita ci mostra.

    C’è una bella differenza tra dire “vabbè, vada come vada, si vede che doveva andare così” e dire “vediamo, in questa situazione che mi è capitata, cosa c’è che mi può dare indicazioni sul mio modo di vivere e di essere felice”.

    Il seminario di ReiKi, come l’ho imparato ed insegnato, dura almeno due giornate.
    Perchè è un incontro articolato, ricco di nozioni ma, soprattutto, intenso e denso di emozioni ed energia.

    L’eccezione che sto preparando per Accademia EnerGeo (il corso F.A.D. cioè formazione a distanza, prevede lo studio e il lavoro da casa per un paio di mesi, e la parte pratica in presenza). Se vi interessa inviatemi il vostro e-mail e vi farò avere il programma!

    Dopo il primo livello, come l’ho ricevuto ed insegnato, per parlare di esperienze concrete e personali, le cose iniziano a cambiare, perchè l’energia si rimette in movimento, e si vedono le cose con una vista più acuta e nitida. Chi più e chi meno. Chi è capace di abbandonarsi al fluire delle cose di più. Chi continua a porre resistenza, meno.

    Poi l’impegno di ciascuno con se stesso è un patto “privato ed intimo” dove nessun’altro può imporre ritmi e guarigioni.

    ReiKi non è altro che entrare di nuovo in contatto con la propria energia vitale.
    Ma ci rendiamo conto che è una cosa straordinaria ?

    Credo di sì, e credo che sia proprio per questo che spessissimo mi si chiede “ma come fare per sapere quale è il maestro giusto?

    Come riconoscere il momento giusto per compiere questo passo, un po’ magico ed emozionante, e concreto e reale allo stesso tempo?

    Ma come mai tutto questo continuo dubitare, cercare assicurazioni e certezze al di fuori, quando possediamo strumenti come l’intuito, la sensibilità profonda, l’immaginazione che ci possono dare le MIGLIORI CERTEZZE PER NOI ?

    E’ vero, ci sono “mercatini” di ReiKi.
    Ma perchè scandalizzarsi? Ci sono mercatini di tutto, ormai.

    E’ un modo di relazionarsi con il mondo anche quello.
    E la diffidenza diffusa, a volte, fa scorgere “mercatini” anche dove, magari, si lavora comunque con integrità ed onestà.

    Anche sul fatto che REIKI SI VENDE BENE, avrei da ridire.

    Il week-end new-age si venderà bene. Ma mica tanto, a guardare bene in giro. L’evento seguito da un buon marketing ancora tira.

    L’incontro settimanale per scambiare trattamenti ed amore andrà via bene.

    La proposta di diventare guaritori si venderà bene.

    Le proposte di offerta libera e mezza giornata per “provare l’ebbrezza dell’energia vitale” avrà numerosi acquirenti.

    Il corso di preparazione all’ascolto della vibrazione cosmica universale avrà un suo pubblico.

    Quello che consenta alle persone a delegare qualcuno per la propria felicità o per la propria guarigione ha un buon mercato.

    Posso assicurare che entrare in contatto con la vibrazione di REIKI, sul serio, fa scappare tanta gente.

    Quando Rei torna a fluire in Ki, cioè quando la mia energia vitale ritorna a scorrere in me, bastano le mie mani per entrare in contatto con la mia verità.
    Ed un mal di testa passa senza aspirina!
    E le mestruazioni che non si facevano vedere da mesi ritornano … e magari non fanno nemmeno più male …
    MA CIASCUNO HA LA PROPRIA STORIA !

    Read Full Post »

    Older Posts »